Discovering Lay of Leithian

Viaggio nel Concept del disco alla scoperta delle idee, i pensieri, le sensazioni degli autori e di come sia stato realizzata l’opera.

Capitolo 1: Lay of Leithian

Il disco si apre con l’ingresso trionfale dell’orchestra che funge da trasporto verso un passato antichissimo, quando le gesta degli eroi e la bellezza del mondo erano celebrate dai grandi cantori elfici. Subito vengono annunciati i temi fondamentali dell’opera che designano pertanto i protagonisti: Beren e Luthien. Dopodiché l’atmosfera cambia bruscamente e s’intrecciano le melodie del Silmaril, fulcro delle avventure narrate, Finrod, Re degli Elfi e amico degli Uomini e dei due emissari del male: Sauron e l’Oscuro Signore Morgoth fino all’epilogo in cui viene accennato l’epico tema del signore delle Anime Mandos. Un flauto lento e malinconico poi accompagna la voce che si rivelerà essere di Aragorn, personaggio cardine de “Il Signore degli Anelli”: capiamo così che l’intera opera verrà raccontata proprio come per millenni si è tramandata: vicino ad un fuoco, all’aria aperta in una notte fredda e stellata.