Carlo Perillo

 

Nome: Carlo Perillo

Nascita: Torino, 10/04/1979

Ainur: Tulkas

Strumenti e ruoli: Viola

Bio: Ho iniziato a suonare violino all’età di 6 anni per trasformarmi quasi subito in violista, strumento che amo ormai da una vita!


La musica e le sue mille sfaccettature mi hanno sempre accompagnato e negli anni ho potuto suonare in diverse formazioni sia per genere sia per stile, dal duo alla grande orchestra passando per il rock per approdare grazie agli Ainur anche al Prog.

Per non farmi mancare nulla dal 2001 collaboro anche con i L’una e Cinque, un quintetto vocale a Cappella nel quale ricopro la voce del tenore.


Favoriti


Libri: Neverending Story (M. Ende); Il Profumo (P. Süskind); La Saga degli Ultimi (S. De Mari); Bijou (P. Modiano); Kitchen (B.Yoshimoto); The Pillars of the Earth (K. Follett) e mille altri ancora…

Musicisti/Bands: oltre a tutto il mondo classico da Bach a Schönberg passando per Mozart, Shubert e Beethoven da annoverare tra i miei preferiti sicuramente: Queen; R.E.M.; Gino Vannelli e quasi tutto il cantautorato italiano.

Movies: tutti i cartoni di animazione; Back to the Future Saga; The Gentlemen; Pulp Fiction; The Blues Brothers; Captain Fantastic.

Serie: 24 hours; Sherlock; Breaking Bed; The 100; La Casa di Carta.

Albums: A Night at the Opera (Queen); Out of Time (R.E.M.); Yonder Tree (G. Vannelli); L’amore è una Cosa Semplice (T. Ferro).

Carlo e Tolkien: vaghi ricordi legati alla lettura de Lo Hobbit alle scuole medie, ma ormai un secolo fa.


Social Networks/Contatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.